Dentista per i bambini

La conoscete la leggenda della fattina dei denti?
Un approccio particolare e premuroso attribuisce un’importanza ellevata ai bambini che arrivano per la prima volta dal dentista per i bambini. Un rapporto fiducioso e socievole aiutera’ al bambino di acquisire l’abitudine e atteggiamento positivo nei confronti del studio dentistico. Un rapporto che portera’ avanti per tutta la vita, dal quale dipendera’ il futuro della salute orale. Nel nostro studio incontriamo ogni giorno bambini spaventati da esperienze passate e con il sentimento di paura dal dentista. A tale bambino dovrebbe essere dato abbastanza tempo per familiarizzarsi con l’ambiente circostante e il personale del nuovo studio, e avvicinarsi con particolare attenzione. Riconquistare la fiducia minata, perché è molto importante per la futura cooperazione del bambino e il dentista per i bambini. Tenendo conto dei nostri numerosi piccoli pazienti, lo studio Škodadent è tra i primi in Croazia ad introdurre la sedazione con protossido d’azoto. Con questo metodo è possibile eliminare i traumi, risolvere completamente la paura del dentista e tutti i problemi dei denti.  
  • rimuove la paura e il disagio
  • izaziva ugodu
  • rilassa
  • provoca una sensazione di pesantezza
  • riduce il riflesso del vomito
  • indebolisce il senso del tempo
  • aumenta la suggestionabilità
  • inverte il trauma del intervento
La dose maggiore:
  • riduce la sensibilità al dolore
  • provoca allegria ed euforia
Il protossido d’azoto non può causare sedazione profonda..

In che modo viene somministrato?

Il protossido d’azoto è somministrato in miscella con l’ossigeno utilizzando un a mascherina nasale. La dose viene regolata per ciascun paziente separatamente in base alle loro esigenze. Il paziente è sveglio e in grado di comunicare.

Quanto è sicuro?

Un sondaggio condotto dall’Associazione Federale dei Dentisti Pediatri tra 7.145 sedazioni all’anno , ha trovato solo 8 effetti collaterali indesiderati sotto forma di nausea. Era l’unico evento avverso, che si e’ verificato nel 0,11% dei casi.

Chi è un candidato ideale?

  • pazienti che hanno paura o disagio dell’intervento
  • pazienti con un forte stimolo al vomito
  • pazienti che hanno bisogno di interventi piu’ lungi
  • bambini che collaborano, ma hanno bisogno di un ‘intervento piu’ lungo
  • bambini che non collaborano

Chi non è un candidato?

  • pazienti con gravi problemi di salute
  • pazienti che non possono respirare attraverso il naso
  • pazienti che hanno paura di perdere il controllo
  • pazienti con limitazioni nella comunicazione
  • pazienti che soffrono di claustrofobia

CONTATTACI PER QUALSIASI DUBBIO


    Pin It on Pinterest

    Share This